Folgore e la parodia, Maccari e la poesia liberatoria

Spread the love


Folgore (pseudonimo di Omero Vecchi) e D’Annunzio, Montale e di nuovo D’annunzio sempre con La pioggia nel pineto: tradimenti che comunque sono pur sempre anche omaggi, giochi di specchi. Di questo si è parlato sabato 10 alla Scuola Carver di Livorno. Un bel pomeriggio per parlare di poesia, letteratura, prestiti preziosi e calchi d’autore.
E poi c’era anche un poeta molto interessante: Paolo Maccari, una presenza squisita, di cui è già stato un onore ricordare alcuni testi, eccovi il link: https://parolegiocattolo.it/quaderno-delle-presenze-paolo-maccari/


Tornerò a parlare e a leggere Maccari, per adesso inserisco il video con la le lettura-parodia de La pioggia nel pineto. Il video è enorme ma sfocato, apprezzate il pensiero.