5 B e Je suis là

Spread the love

Questa volta incontro Alessandro Niero da solo, intanto un piccolo ritratto di sé stesso a piccoli tocchi, dalla voglia di testimoniare la sua presenza sui libri con il “buio vivo dell’inchiostro” a quella di assottigliare la propria “traccia”; niente più “loghi” o “timbri” decisi, solo sparsa grafite.
Poi c’è un flash, un attimo che va fissato a dispetto di ciò che pensano gli astanti, quelli “della razza di chi rimane a terra”. Le ragioni le sa lui, “è un trancio di vita”, un hic et nunc che l’ha irretito e noi ci fidiamo. Ormai lo sappiamo che il poeta procede in punta di piedi, ma quanta grazia nei suoi versi.
Ascoltate la lettura di queste due poesie da RESIDENZA FITTIZIA, Marcos y Marcos.

 

Lascia un commento