Quanta musica nelle pagine della Dimartino

Eh sì, Letizia descrive con i cinque sensi e non solo con gli occhi, quegli occhi penetranti che abbiamo già conosciuto,  ci sono odori, profumi, ma anche superfici da toccare da sfiorare, rumori e canzoni che fanno da colonna sonora ai suoi ricordi. Così Napoli ha la voce di Pino Daniele con la sua indimenticabile “Tu dimmi quando”, Milano quella … Continua a leggere

Le città degli altri

   “Ora vivo in una stanza e il mio abito rischiara, come il vento che preme ai vetri, le ore, e tutto pesa e tutto sento” Le città degli altri è il titolo dell’ultimo libro di Letizia Dimartino, un titolo che contiene una falsità assoluta perché Letizia è in stretta connessione con questi luoghi, possiede intimamente queste città tanto da … Continua a leggere

Letizia Dimartino, le parole del tempo

“Il tempo che è filo conduttore anche nella prosa poetica mi pervade. Il tempo trascorso e vissuto negli occhi, nel petto, nella mente. E ancora adesso sono sempre qui a scrivere con la sorpresa emotiva di chi crede di stare iniziando adesso, in un gioco di verità e di dolore. Perché ė anche sofferenza questa rivelazione giornaliera.” Lo stupore anima … Continua a leggere

Parise: poeta dei cinque sensi

 “ La poesia va e viene, vive e muore quando vuole lei, non quando vogliamo noi, e non ha discendenti”. Goffredo Parise E siamo di nuovo alla prosa poetica. Francesco Mencacci, direttore della Scuola Carver di Livorno, è innamorato di Parise; mi dichiara umilmente, “non ho l’esclusiva, ho solo il piacere di condividere la bellezza di un autore che ci … Continua a leggere

Christian Bobin

“Ci sono poche parole a questo mondo che non siano segretamente velate di malinconia ed è una gioia senza pecche scoprire un’anima pura. Sono anime che somigliano ai primi libri dei bambini: contengono poche parole e sono piene di colori.” E’ il “poeta” della grazia, è il menestrello triste del dolore; ringrazio il mio amico Alessandro Scarpellini che me lo … Continua a leggere