Siviglia e il suo rebus

Spread the love

Siviglia, per chi mi conosce bene, è la mia città d’elezione e guarda caso me lo ha fatto notare un mio amico hispanista ha per simbolo un rebus, casualità? Non credo, ricopio questo fatto curioso da una fonte letta sul web: “Passeggiando per le strade di Siviglia, i più attenti noteranno che tanto sui mezzi pubblici che su ogni edificio istituzionale si trova un simbolo: le sillabe “NO” e “DO” inframezzate da un “8”:NO8DO. Questo simbolo misterioso, diventato un emblema della città andalusa, affonda le proprie origini nel medioevo. Più precisamente nel XIII secolo, sotto il regno di Alfonso X il Saggio. Tuttavia il sovrano, con la sua politica volta a favorire le arti, non fu altrettanto abile nella gestione dello stato. Conseguenza di questa politica, proverbialmente dura, fu un generale impoverimento. Il figlio del re, Sancho, si mise contro il padre con la conseguente divisione del paese in due fazioni. Il vecchio re, nonostante tutto, decise di restare a Siviglia e i Sivigliani ricambiarono la sua fedeltà all’amata città dimostrandogli comunque affetto e standogli vicini fino alla fine. In cambio di questa fedeltà Alfonso compensò Siviglia con il simbolo onorario che vediamo ancora oggi. Stando alla leggenda il simbolo NO8DO significa “NO ma deja DO”, cioè “Non mi ha abbandonato” in dialetto andaluso, poiché il simbolo “8” rappresenta un gomitolo che in spagnolo si dice appunto “madeja”.” Ora ho rafforzato il legame, a proposito di fili e gomitoli…