Giulio Natali vince due premi importanti

Spread the love

“In tinello manca l’aria” ha vinto il premio Duilio Loi a Grottammare e si è classificato secondo al Premio Arthè di Liberi sulla Carta a Rieti.
Da un po’ leggo Giulio Natali e devo dire che tutto ciò che scrive mi piace.
Le storie che racconta sono spesso storie di “vinti” che ammettono di esserlo o forse lo vogliono nascondere anche a se stessi. C’è forse un omaggio al grande Verga, non so, fatto sta che le vicende di questi personaggi mi rimangono, come dire, piantate nella testa. Solitudine, indifferenza, emarginazione, alienazione questi i temi che emergono dal tratteggiare l’uomo della porta accanto sempre più desolato di fronte alla freddezza del mondo.
Ma questa volta l’eutanasia di un cane reso pazzo da una bravata di ragazzotti in cerca di emozioni forti, è stato un colpo al cuore,  mi ha messo davvero KO.
“Fischiavo per confermargli che ero davvero io e lui veniva incontro correndo. Con le zampe anteriori lasciava una piccola impronta marrone sui pantaloni, ogni mese più in alto fino a quando ha smesso di crescere”
ASCOLTATE LA MIA LETTURA: avevo un groppo in gola…

E’ la storia dell’ennesima sconfitta, della frustrazione che ne consegue, un essere totalmente disarmati di fronte ad una scelta che si tenta solo di procrastinare, ma che si rivela senza via di uscita. Il cane non può più far parte della comunità, è diventato socialmente pericoloso come il protagonista. La frase di rito è spesso “in fondo è  solo un cane”, la sorella, presa da altre cose, non ricorda nemmeno qual è stato l’incarico che ha dato al fratello appena uscito di galera. Nella testa del protagonista invece c’è tutto un mondo: i ricordi del cucciolo che gli correva incontro, il segno di terra sui pantaloni a dimostrazione che stava crescendo, la  docilità nel sopportare i dispetti del nipote.
Ora non resta che l’odore acuto dell’urina di Billy sul furgone che lo porta a morire, l’afrore della paura che è uguale a quello di tutti noi. O forse, invece, è l’odore della libertà.