In ricordo di Mano

E le lacrime scorrono, ora che Mano non c’è più, l’esistenza è davvero molto matrigna. La sua “seconda vita” si è interrotta troppo presto, la sua rinascita, dovuta alla Dott. Monica Pais e a Mariano, è stata breve, ma certo intensa e piena di amore. Peccato, peccato davvero, ci sono povere anime che hanno un destino segnato che si accanisce … Continua a leggere

Il fascino del diverso: Melusina

Un essere dalla duplice natura, per metà umana per metà animale, forse fata, forse strega, un mito che ha radici lontane, lontanissime e che ha abbracciato tutto l’orbe terracqueo rivisitato ancora? A che pro, viene da chiederci? La risposta è, credo, per innovare una tradizione, per cambiare prospettiva, per celebrare l’amore in modo moderno e coinvolgente. Questi gli assunti di … Continua a leggere

Soste forzate

Mi piacciono i libri che partono da un assunto di base, o contrainte, come dicono gli oulipienne. Questo lo fa. 29 racconti che si possono leggere a piccole dosi, scegliendo la parola chiave che li definisce. Ventinove fermate in un viaggio esistenziale da voler essere a vivere. Tanti personaggi oppressi dalla solitudine in un mondo segnato dalla incomunicabilità, dalla ricerca … Continua a leggere

In quel preciso momento

Erano le 4, 20 del 28 gennaio 1972 di un gelido pomeriggio milanese, quando a Dino Buzzati arrivò il fatidico dispaccio che gli imponeva di lasciare la Terra, forse il reggimento che lo doveva accompagnare nell’aldilà gli aveva lasciato qualche ora in più, non partì all’alba come Dino aveva previsto. Il tempo di farsi fare la barba per essere in … Continua a leggere

Lina di Giulio Natali

Un pizzico di humour nero a partire dal titolo, nel fulmineo racconto di Giulio Natali che tratta di un argomento assai delicato e spinoso, sopratutto nel momento storico che stiamo vivendo. Lui lo fa con l’atteggiamento giusto, senza pesantezze o inutili code accessorie. Ci ho sentito tanto Buzzati, il Buzzati che danza con la malattia, che dialoga con la morte … Continua a leggere