La giornata della poesia

Vorrei celebrarla così, con un testo scritto da me, non so se sia vera poesia ( forse non sta neanche a me stabilirlo), so solo che l’ho inserito in una bella serata dedicata a Roland Barthes e i suoi Frammenti di un discorso amoroso. Il reading è stato fatto il 10 settembre 2021  alle Cicale Operose, un bel caffè letterario … Continua a leggere

San Valentino 2022

Verrò a trovarti Certo, verrò a trovarti, so che attendi da infinite stagioni il mio ritorno, paziente nella luce del tramonto sul tuo mare di nasse e di conchiglie. Verrò come un pulviscolo di sogni, avremo tregua fra le braccia, gocce di luna sulle mani, fra le labbra voglia di sussurrare antiche frasi mai dette allora, eppure conservate in noi, … Continua a leggere

Il fascino del diverso: Melusina

Un essere dalla duplice natura, per metà umana per metà animale, forse fata, forse strega, un mito che ha radici lontane, lontanissime e che ha abbracciato tutto l’orbe terracqueo rivisitato ancora? A che pro, viene da chiederci? La risposta è, credo, per innovare una tradizione, per cambiare prospettiva, per celebrare l’amore in modo moderno e coinvolgente. Questi gli assunti di … Continua a leggere

In morte di Caproni

Accadeva il 22 gennaio del 1930 a Roma. Eccovi una poesia incentrata sul senso della morte, sulla caducità della vita, sul vuoto lasciato da chi ci è caro, tutto espresso in versi brevi alcuni brevissimi. FOGLIE Quanti se ne sono andati… Quanti. Che cosa resta. Nemmeno il soffio. Nemmeno il graffio di rancore o il morso della presenza. Tutti se … Continua a leggere

Il compleanno di Caproni 7 gennaio 2012

“Le poesie andrebbero portate in piazza, anche in chiesa” ma “non andrebbero declamate e gli attori non dovrebbero fare i gigioni” così affermava Giorgio Caproni, poeta livornese di grande intensità e di una sensibilità acuta e dolcissima. Oggi Giorgio avrebbe compiuto gli anni, voglio offrirgli un omaggio, nell’attesa di poter fare di più. La sua opera omnia è ricchissima e … Continua a leggere