Giulio Natali vince due premi importanti

“In tinello manca l’aria” ha vinto il premio Duilio Loi a Grottammare e si è classificato secondo al Premio Arthè di Liberi sulla Carta a Rieti. Da un po’ leggo Giulio Natali e devo dire che tutto ciò che scrive mi piace. Le storie che racconta sono spesso storie di “vinti” che ammettono di esserlo o forse lo vogliono nascondere … Continua a leggere

Residenza fittizia: Storie del bianco

“Quel mattino lo svegliò il silenzio. Marcovaldo si tirò su dal letto col senso di qualcosa di strano nell’aria. Non capiva che ora era, la luce tra le stecche delle persiane era diversa da quella di tutte le ore del giorno e della notte. Aperse la finestra: la città non c’era più, era stata sostituita da un foglio bianco. Aguzzando … Continua a leggere

Quando il sole muore

Quando il cinema diventa poesia, potremmo dire, ma voglio esprimermi meglio: quando il cinema è poesia e, in questo caso, lo è per tutta la durata del film. Le piccole cose di ogni giorno, i buoni sentimenti creano un terreno fertile in cui l’armonia non viene sconvolta neanche dal dramma della guerra (o dal fatto di essere nati ebrei). Il … Continua a leggere

Olga una badante per amica

E’ la storia di una “famiglia allargata”, non nel senso che intendiamo noi, piuttosto una storia che insegna lo stare insieme pur avendo provenienze diverse. Potremmo mettere come sottotitolo “La solidarietà insegnata a mio nipote”, parafrasando un celebre titolo legato al tema del razzismo. Gli eventi girano intorno a questa triade: Il nonno, Olga, la badante e il nipote che … Continua a leggere

Leggere è pop

E’ il motto del  Firenze books, al quale parteciperò presentando il mio manualetto intitolato: Il gioco enigmistico e l’arte del doppio senso per l’editore Valigie rosse. Non potete immaginare cosa provo, supera l’immaginazione, sicuramente mi sento onorata, ma devo dire anche un po’ baciata dalla fortuna. Dopo quattro anni  c’è ancora chi lo compra… Per l’occasione Franco Costantini, un anagrammista … Continua a leggere