Paroliamo dell’aldilà

Chi si ricorda questo gioco? Silvano Rocchi, in arte Ser Viligelmo, da concorrente diventò giudice, perchè ormai da settimane era imbattibile, tutte parole da 9/10 lettere a sbancare il banco, bellissimo bisticcio. Silvano è quello centrale col pullover a righe; allora non si fa avanti nessuno? Non fate finta di nulla, avete paura di passare per anziani? Oggi pomeriggio organizzerò … Continua a leggere

Maristella e i punti che non fermano

” Anche la tua assenza è una cosa che sta con me”, mi suggerisce Pessoa e qui il tema dell’assenza è presente in tutta la sua complessità, come pure i silenzi, la malinconia, le andate e i ritorni, l’immersione panica nella natura, espressi da un flusso di coscienza che usa i segni di interpunzione che dovrebbero chiudere  per riprendere invece … Continua a leggere

Ircocervi

GLI IRCOCERVI “Il 22 febbraio 1987, Eco pubblica su L’Espresso una prima serie di ircocervi, una sorta di parole-valigia prodotte dalla fusione di due nomi famosi ai quali viene accompagnata una definizione del nuovo personaggio. Il termine «ircocervo» designa un mostro mitologico, metà caprone (irco) e metà cervo. La regola del gioco impone di fondere insieme il nome di due … Continua a leggere

Il professore enigmista

Torno ancora al mio indimenticato professore: Luigi Blasucci. Ho un ricordo bellissimo di lui, risale al Pisa Book Festival del 2018, era il 10 novembre e Lui mi fece l’ immenso regalo di essere presente. Ne ho parlato nel post Credevo non morisse mai. Lo vedete dal min 42, dopo un po’ di ragionamenti miei sull’enigmistica e su un gioco … Continua a leggere

Credevo non morisse mai

Stamani si è spento Luigi Blasucci, il mio amato professore di università e con lui una parte della mia gioventù. Ci eravamo persi un po’ di vista, ma quando ho avuto la fortuna di pubblicare libri legati all’enigmistica non ho mancato di avvertirlo e di fargli avere una copia, lui era un cultore della parola e prima di addormentarsi, faceva … Continua a leggere